Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

 

Uccellino simile a quelli tipicamente catturati e accecati per fungere da richiami vivi. Fotografia di Moyan Brenn
In Parlamento è in discussione un disegno di legge, proposto da un gruppo di senatori 5 stelle, per vietare l’utilizzo dei richiami vivi. Al momento, in Italia, i cacciatori possono catturare uccellini, rinchiuderli in gabbia e accecarli in modo tale da far perdere ai volatili il senso dell’orientamento, il che li spinge a cantare ogni periodo dell’anno, fungendo da richiamo per i loro simili, ai fini della caccia. Il disegno di legge, qualora approvato, potrebbe porre fine a questa pratica di tortura. Qualcuno starà pensando che con tutti i problemi dell’Italia, in fondo…”a chi importa degli animali”? Noi rispondiamo che dalla barbarie e dalla crudeltà verso i volatili non può nascere nessuna ricchezza. Fermatevi un minuto ad osservare la foto di questo uccellino. Il suo sguardo reclama attenzione e rispetto e nessuna legge umana deve più concedere ad alcuno il diritto di accecarlo o privarlo della sua libertà (M.I.)
RedazioneDirettoPoliticaanimali,animalisti,politica,richiami vivi,uccellini  In Parlamento è in discussione un disegno di legge, proposto da un gruppo di senatori 5 stelle, per vietare l'utilizzo dei richiami vivi. Al momento, in Italia, i cacciatori possono catturare uccellini, rinchiuderli in gabbia e accecarli in modo tale da far perdere ai volatili il senso dell'orientamento, il...