Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Di Debora Marsigliotti

Il 26 Giugno del 1987 nasce la Convenzione Europea contro la tortura, con la supervisione dell’ONU. Dieci anni dopo, nello stesso giorno, viene istituita la Giornata internazionale a sostegno delle vittime della tortura. Molti Paesi, tra cui l’Italia, hanno sottoscritto la Convenzione, anche se il Parlamento Italiano non ha ancora introdotto il reato di tortura nel Codice penale.  Il 7 Aprile 2015, dopo il ricorso di Arnaldo Cestaro, vittima di un pestaggio commesso dalla polizia a Genova, durante il G8 del 2001, la Corte Europea dei diritti dell’uomo condanna l’Italia per atti di tortura e perché sprovvista di una legislatura adeguata in merito. L’Europa stabilisce pertanto che il blitz della polizia, avvenuto alla scuola Diaz di Genova nel 2001, dev’ essere classificato come tortura. Lo Stato Italiano dovrà provvedere al risarcimento dell’uomo, vittima di sevizie, con 45mila euro. Alla luce di questa sentenza, il 9 Aprile 2015, viene votato alla Camera un decreto di legge, che introduce il reato di tortura, con aggravante se commesso da Pubblico Ufficiale. Da quella data ad oggi, mentre scriviamo il presente articolo, la legge è ancora in attesa di essere approvata dal Senato della Repubblica Italiana.

tortura 26 g2016

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/06/tortura-26-g2016-1024x741.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/06/tortura-26-g2016-150x150.jpgRedazioneDirettoPoliticaEuropa,Italia,leggi,torturaDi Debora Marsigliotti Il 26 Giugno del 1987 nasce la Convenzione Europea contro la tortura, con la supervisione dell’ONU. Dieci anni dopo, nello stesso giorno, viene istituita la Giornata internazionale a sostegno delle vittime della tortura. Molti Paesi, tra cui l’Italia, hanno sottoscritto la Convenzione, anche se il Parlamento Italiano non...