Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

rubybridge

Buon Compleanno a Ruby Bridges, 62 anni, passata alla storia per essere stata la prima bambina di colore a frequentare una scuola “per bianchi” in America. Ruby, cittadina Americana, a soli sei anni si trovò in  prima elementare da sola, perché nessun genitore bianco di New Orleans voleva che i propri figli studiassero nella sua classe. L’unica maestra che non rifiutò la piccola fu Miss Barbara Henry. Tutte le altre insegnanti della scuola minacciarono il licenziamento, se costrette ad entrare in contatto con Ruby. All’entrata e all’uscita di scuola, la bambina doveva essere scortata da 3 o 4 agenti, perché era costantemente minacciata. Un uomo della scorta, intervistato, ricorda la forza e la dignità con cui Ruby affrontava gli insulti che le venivano gridati all’uscita di scuola. Talvolta, la folla le lanciava contro anche oggetti. Grazie al coraggio della piccola, che affrontò a testa alta l’America dell’happarteid, recandosi a scuola ogni giorno, con il sostegno della sua famiglia -i nonni furono licenziati; anche il padre perse il lavoro per aver “osato” mischiare sua figlia con i bimbi bianchi, ma non tornò mai sui suoi passi- molti altri Afroamericani trovarono la forza d’iniziare a frequentare le scuole l’anno successivo. In seconda elementare, la piccola Ruby non era più sola in classe. Aveva dato vita, a soli sette anni, a una vera e propria rivoluzione. Happy Birthday Ruby! (M.I.)

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/09/rubybridge.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/09/rubybridge-150x150.jpgRedazioneDirettoPunti di vistaistruzione,razzismo,ruby bridgesBuon Compleanno a Ruby Bridges, 62 anni, passata alla storia per essere stata la prima bambina di colore a frequentare una scuola 'per bianchi' in America. Ruby, cittadina Americana, a soli sei anni si trovò in  prima elementare da sola, perché nessun genitore bianco di New Orleans voleva che...