Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

AGGIORNAMENTO DEL 20/02/2017: i parlamentari Italiani, ignorando le oltre 50.000 firme raccolte dalla petizione,  hanno votato a maggioranza a favore dell’ emendamento che permetterà di testare ancora fumo, alcol e droghe sugli animali.

 

Gli effetti distruttivi di alcool e droga sul corpo umano sono noti ormai da decenni. Nonostante ciò, si continuano a testare sugli animali, tenuti prigionieri nei laboratori, in nome di una scienza che smette di essere utile nel momento in cui diventa –come in questi casi- fine a se stessa. Le cavie maggiormente utilizzate sono i topi, oppure i cani golden retriver, per la loro docilità. Fumano oltre duecento sigarette ogni giorno, vengono ubriacati a forza con le flebo o storditi con i vapori dell’alcool, per testare gli effetti dell’abuso di sostanze. Donatella Rettore, anch’ella sostenitrice della LAV (Lega Antivivisezione), che da 40 anni si batte per i diritti degli animali,  ha pertanto lanciato una petizione online, dove si legge, testualmente: “In Italia le sostanze d’abuso come fumo, alcol e droghe vengono ancora testate sugli animali. Questi esperimenti dovevano essere vietati l’ 1 gennaio 2017 ma il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha prima concesso un anno di proroga e poi ha dato parere favorevole per proseguire con i test fino al 2021, con migliaia di animali che saranno uccisi.” E ancora: “Insieme a LAV e a voi tutti, chiedo allora al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin di rispettare l’impegno (sancito nel decreto legislativo n° 26/2014) che mette al bando i test sulle sostanze d’abuso condotti sugli animali, quelli finalizzati ai trapianti di organi tra specie diverse (gli xenotrapianti) e il “riutilizzo” di alcuni animali in alcune sperimentazioni particolarmente dolorose. Il 15 febbraio, al Senato, si vota su questa assurda proroga e per questo ci appelliamo ai Senatori perché votino contro l’emendamento che permetterà di testare ancora fumo, alcol e droghe sugli animali per altri 5 anni. Chi vuole può firmare la petizione qui. Nel momento in cui pubblichiamo questo articolo la petizione conta 15.000 sostenitori ed ha l’obiettivo di raggiungere i 25.000. Sui social è partita anche la campagna “Firma e #fallismettere”.

 

 

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/02/fallismettere.pnghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/02/fallismettere-150x150.pngRedazioneDirettoPunti di vistaanimali,cavie,Donatella Rettore,lav,vivisezioneAGGIORNAMENTO DEL 20/02/2017: i parlamentari Italiani, ignorando le oltre 50.000 firme raccolte dalla petizione,  hanno votato a maggioranza a favore dell' emendamento che permetterà di testare ancora fumo, alcol e droghe sugli animali.   Gli effetti distruttivi di alcool e droga sul corpo umano sono noti ormai da decenni. Nonostante ciò, si...