Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Sedicenne morto a Lavagna, durante una perquisizione della finanza in casa sua. Tutti ne hanno parlato, schierandosi di volta in volta dalla parte dell’ordine o dell’antiproibizionismo, ma nessuno -per lo meno nei media mainstream- sembra essersi posto, finora, una semplice domanda: chi ha visto il ragazzo gettarsi dalla finestra? Dato che, per quanto si legge, al momento del presunto suicidio, in casa, c’erano almeno 5 persone -4 finanzieri e la madre adottiva che li ha chiamati- la domanda è lecita. Su cinque adulti, chi ha visto Giovanni, il sedicenne, sedersi sulla finestra e come mai chi lo ha notato non è stato/a in grado di fermarlo? Inoltre, prima di un suicidio riuscito ci sono sempre i tentativi, i quali solitamente falliscono, in quanto sono inconsce richieste di aiuto da parte dell’adolescente. Possibile che questo ragazzo si sia tolto la vita senza esitazione, al primo tentativo, con la casa piena di gente? Io sarò il solito rompiscatole che non si accoda al gregge, ma questa storia -così come ci è stata finora raccontata- non mi quadra e non mi convince. Ho sentito diverse filosofie su Lavagna, ma da nessuna parte ho letto, finora, interrogativi in merito agli accadimenti. Eppure, chi fa cronaca dovrebbe raccontare proprio i fatti. I media, di solito, si sa, per ragioni produttive, battono il ferro fino a che lo percepiscono caldo e ora, trascorse un paio di settimane dal fatto, sembra sia svanito l’interesse collettivo verso la storia di questo ragazzino, punito prima di essere accolto e protetto. Noi vogliamo ricordarlo, Giovanni, come lo hanno raccontato all’Italia i suoi amici e il prete della sua chiesa: un sedicenne che giocava bene a calcio in una squadra di paese, frequentava un gruppo folkloristico, aveva un bell’aspetto ed era ben inserito nel contesto in cui viveva. Noi di risposte non ne abbiamo. Lo ricordiamo ponendo domande, che di risposte sul senso della vita ne abbiamo ascoltate e lette a iosa. Sulla morte del sedicenne, non risulta sia stata aperta alcuna  inchiesta… (Mattia Rossellini)

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/03/suicidio.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/03/suicidio-150x150.jpgRedazioneDirettoPunti di vistacronaca,Lavagna,suicidioSedicenne morto a Lavagna, durante una perquisizione della finanza in casa sua. Tutti ne hanno parlato, schierandosi di volta in volta dalla parte dell'ordine o dell'antiproibizionismo, ma nessuno -per lo meno nei media mainstream- sembra essersi posto, finora, una semplice domanda: chi ha visto il ragazzo gettarsi dalla finestra? Dato...