Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Il Veneto è la prima Regione italiana a celebrare la Festa della Famiglia Naturale, già da quest’anno, l’ultimo giorno prima delle vacanze di Natale. Cosa faranno quel giorno i bambini che hanno due mamme o due papà? E i bambini con genitori eterosessuali, ma che sono stati concepiti tramite la fecondazione artificiale? Dovremmo chiederci se non si tratti di una forma nuova di bullismo di Stato. L’Assessore all’Istruzione Elena Donazzan, la Consigliera regionale Arianna Lazzarin -prima firmataria dell’iniziativa– hanno intenzione di assumersi anche l’onere di andare a spiegare a quei bambini e a quelle bambine i motivi per i quali non condividono le scelte dei loro genitori? Spiegheranno loro i motivi per i quali non potranno festeggiare insieme ai loro compagni? Diranno loro quali sono i bambini naturali e quali, invece, quelli artificiali? Chi merita di essere celebrato e chi invece è di serie B?  E chi vuole spiegare all’Assessore che neanche la Sacra Famiglia era naturale, dato che, secondo i dogmi della religione cattolica, Cristo non era figlio naturale di Giuseppe? Autorizzare una festa della Famiglia Naturale, già celebrata ogni giorno dell’anno rispetto alle famiglie Arcobaleno, che in Italia non sono neanche riconosciute, non fa altro che discriminare bambini e adolescenti. I minori hanno il diritto di sentirsi tutti ugualmente rispettati, accuditi ed accolti dalla Scuola, indipendentemente dalle scelte dei loro genitori. Non soltanto perché a finanziare quella scuola, con le loro tasse, sono anche i genitori gay, ma soprattutto perché un Paese civile non può permettere l’umiliazione di una minoranza, oltretutto debole come i minori, per celebrare l’odio di una classe politica omofoba.  (M.I.)

 

 

RedazioneDirettoEventiPoliticaPunti di vistadiritti,Italia,news,omofobia,politica,scuola,VenetoIl Veneto è la prima Regione italiana a celebrare la Festa della Famiglia Naturale, già da quest’anno, l’ultimo giorno prima delle vacanze di Natale. Cosa faranno quel giorno i bambini che hanno due mamme o due papà? E i bambini con genitori eterosessuali, ma che sono stati concepiti tramite...