Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Si è svolto il processo agli affiliati del clan Fasciani di Ostia. Cinque assoluzioni e quattordici condanne, per un totale di oltre duecento anni di reclusione. Si tratta del primo processo per associazione a delinquere di stampo mafioso nei confronti di un clan di Ostia. Da tempo le organizzazioni criminali padroneggiano nella capitale e dintorni. La pena più lunga, di 28 anni, è stata inflitta al capoclan Carmine Fasciani. Era stato arrestato con 15 dei suoi, nel marzo scorso, a Ostia. Le accuse: associazione a delinquere di stampo mafioso e trasferimento fraudolento di beni. Fasciani è risultato proprietario di lussuose ville, società, ristoranti e parecchi stabilimenti di balneazione. Il boss, secondo gli inquirenti, era riuscito a costruirsi un vero e proprio impero nel litorale.

DOPO MAFIA CAPITALE, DAL CAMPIDOGLIO PARTE IL PIANO ANTI CORRUZIONE

Dopo Mafia Capitale arriva a Roma il piano “onestà”. Rotazione più rapida di dirigenti, funzionari e dipendenti capitolini, con potenziamento dell’ufficio anti-corruzione. Secondo il nuovo piano “I funzionari e i dipendenti possono denunciare i colleghi per eventuali irregolarità”.

 

RedazioneDirettoInchiestegiustizia,mafia,Mafia Capitale,Ostia,PROCESSI,romaSi è svolto il processo agli affiliati del clan Fasciani di Ostia. Cinque assoluzioni e quattordici condanne, per un totale di oltre duecento anni di reclusione. Si tratta del primo processo per associazione a delinquere di stampo mafioso nei confronti di un clan di Ostia. Da tempo le organizzazioni...