Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Il 23 aprile di ogni anno si festeggia la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore, indetta nel 1996 dall’UNESCO. In Italia, sono moltissimi gli eventi organizzati: dai flash-mob, alle rassegne, agli scambi di libri. A partire dal 23 aprile e per il mese successivo, nel nostro Paese, si celebra, dal 2011, la campagna di promozione della lettura denominata IL MAGGIO DEI LIBRI, mentre una novità del 2015 è #ioleggoperché, iniziativa promossa dall’Associazione Italiana Editori. Si può consultare il programma completo degli eventi sul sito internet della campagna (ilmaggiodeilibri.it), nel quale chiunque può proporre eventuali iniziative private e nuovi appuntamenti culturali. Noi scegliamo di citare, per l’occasione, lo scrittore Erri De Luca, che descrive in poche righe l’essenza della lettura: “Quando leggo libri in versi, libri di poeti, ogni pagina loro somiglia a una strada. Un libro di poesie è una città, per me. Sui versi di Brassens e di Rilke, di Dylan e di Brodskij passeggio, corro, oppure mi fermo: qui vorrei star di casa”. Il sito web che supporta De Luca (iostoconerri.net) ha lanciato, per la Festa del Libro, l’iniziativa di leggere l’opera “La parola contraria”, nella quale lo scrittore spiega le sue opinioni sulla Val di Susa e i treni ad alta velocità. (M.I.)
RedazioneDirettoEventiPunti di vistaERRI DE LUCA,Giornata Mondiale del LibroIl 23 aprile di ogni anno si festeggia la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore, indetta nel 1996 dall’UNESCO. In Italia, sono moltissimi gli eventi organizzati: dai flash-mob, alle rassegne, agli scambi di libri. A partire dal 23 aprile e per il mese successivo, nel nostro Paese, si...