Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

 

davidRicordo d’aver visto David Bowie, per la prima volta, in “Labirinth”. Avevo 9 anni e mi chiesi se fosse una persona vera, un attore o un personaggio fantastico, immaginario. Era di certo diverso da ogni essere umano avessi mai visto prima. Sembrava “magico” e non soltanto per il trucco. Non serve oggi enumerare i suoi innumerevoli successi. Li conosciamo tutti. La sua musica trascende generi e generazioni. È come dev’essere la vera arte: immortale. Oggi il re dei Goblin torna sulla Luna. Buon Viaggio David! (M.I.)

 

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/02/david.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/02/david-150x150.jpgRedazioneDirettoEventi  Ricordo d'aver visto David Bowie, per la prima volta, in 'Labirinth'. Avevo 9 anni e mi chiesi se fosse una persona vera, un attore o un personaggio fantastico, immaginario. Era di certo diverso da ogni essere umano avessi mai visto prima. Sembrava 'magico' e non soltanto per il trucco....