Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

arcobalenoIl Senato della Repubblica Italiana ha approvato, con 173 voti favorevoli e 71 contrari, il maxiemendamento sostitutivo del disegno di legge 2081 sulle unioni civili -noto come Ddl Cirinnà-, sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia. Non è presente alcun riferimento alla stepchild adoption -adozione del figliastro- e non è previsto l’obbligo di fedeltà nella coppia. Il testo passa all’esame della Camera dei deputati e -se approvato- potrà diventare legge.

Le associazioni GLBT Italiane hanno indetto una Manifestazione Nazionale il 5 Marzo, a Roma, per chiedere parità di diritti tra i cittadini, mentre in Parlamento si discute un disegno di legge -ben lontano dai matrimoni egualitari- che appare mozzato rispetto al ddl originario.  (M.I.)

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/02/arcobaleno-1024x640.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/02/arcobaleno-150x150.jpgRedazioneDirettoPoliticaddlCirinnà,diritti civili,diritticivili,glbtq,politica,senato,unioniciviliIl Senato della Repubblica Italiana ha approvato, con 173 voti favorevoli e 71 contrari, il maxiemendamento sostitutivo del disegno di legge 2081 sulle unioni civili -noto come Ddl Cirinnà-, sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia. Non è presente alcun riferimento alla stepchild adoption -adozione del figliastro-...