Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

marco-pannella-radicaleMarco Pannella, all’anagrafe Giacinto, storico leader del partito radicale, si è spento ad 86 anni, nella clinica Nostra Signora della Mercede, a Roma. Ad annunciare la sua morte è stata Radio Radicale, con un requiem di Mozart.

La  camera ardente è stata allestita nella sala Aldo Moro, a Montecitorio. In migliaia, tra politici e cittadini, sono passati per rendergli omaggio, con rose e garofani rossi. La veglia notturna avrà luogo stasera, venerdì 20, a partire dalle ore 22, presso la sede del partito radicale, in Largo Argentina. Sabato 21 Maggio si celebra il funerale, pubblico e laico, a Roma, in Piazza Navona, sede di numerose raccolte di firme per i referendum da lui proposti; infine la salma tornerà a Teramo, sua città natale.

Tra le battaglie civili condotte da Marco Pannella, nel corso della sua lunga vita politica, ricordiamo quelle contro il finanziamento pubblico ai partiti; contro la pena di morte nel mondo; per il divorzio, l’aborto, l’obiezione di coscienza; la disobbedienza civile;  la legalizzazione delle droghe leggere per combattere il mercato nero; il miglioramento delle condizioni nelle carceri Italiane. Tra gli strumenti da lui utilizzati per promuovere i diritti civili, il più comune è stato lo sciopero della fame e della sete. Pannella ha sempre ricercato un contatto diretto  con  i cittadini, promulgando la non violenza e una partecipazione attiva degli elettori alla vita politica.  (M.I.)

 

 

 

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/05/pannelladivorzio.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2016/05/pannelladivorzio-150x150.jpgRedazioneDirettoPoliticaMarco Pannella, all'anagrafe Giacinto, storico leader del partito radicale, si è spento ad 86 anni, nella clinica Nostra Signora della Mercede, a Roma. Ad annunciare la sua morte è stata Radio Radicale, con un requiem di Mozart. La  camera ardente è stata allestita nella sala Aldo Moro, a Montecitorio. In migliaia, tra politici...