Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

cuorepetalo

Il Senato Italiano ha approvato listituzione di una Commissione parlamentare d’ inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere. “Gli articoli 1 e 2 prevedono che la Commissione durerà in carica un anno e sarà chiamata a: svolgere indagini su dimensioni, qualità e cause del femminicidio; monitorare la concreta attuazione della Convenzione europea sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne; analizzare gli episodi di femminicidio dal 2011 ad oggi, per accertare se vi siano condizioni o comportamenti ricorrenti, allo scopo di orientare la prevenzione; monitorare l’effettiva destinazione di risorse alle strutture che si occupano della violenza di genere; proporre soluzioni di carattere legislativo e amministrativo. L’articolo 3 prevede che la Commissione proceda alle indagini con gli stessi poteri e limitazioni dell’autorità giudiziaria. Gli articoli 4, 5 e 6 riguardano la composizione della Commissione, l’obbligo del segreto e l’organizzazione interna.”  Di certo, l’Italia ha bisogno di una politica che incrementi realmente la parità di genere, attraverso una serie d’iniziative economiche e culturali volte ad insegnare il rispetto delle donne a tutti i livelli.  Sono quasi quotidiane le notizie di giovani uccise nel nostro Paese, o sfregiate con l’acido da uomini che dicono di amarle -come avviene in India-. Inoltre, è bene ricordare che la violenza sulle donne non è soltanto fisica ma anche psicologica e passa attraverso una cultura patriarcale incentrata sulla sottomissione del genere femminile. La scarsa presenza delle donne nei posti di potere in Italia, il fatto che –a parità di titoli, esperienze, lavoro svolto- ancora oggi, nel 2017, una donna percepisca –di fatto- uno stipendio più basso dei suoi colleghi uomini,  il fatto che, nella ricerca di un lavoro, la donna debba subire –nel settore privato- la fatidica domanda “hai intenzione di fare figli?” sono tutti segnali di un Paese che è rimasto indietro, rispetto al resto del mondo civilizzato. Sono segnali di una violenza che opprime bambine, ragazze e donne ogni giorno, anche quando non brucia sulla pelle e non sfocia nella cronaca nera, ma ne alimenta le follie.  C’è da augurarsi che la Commissione possa realmente, in concreto,  servire a portarci avanti. Stiamo a vedere, non soltanto speranzose ma anche speranzosi. Dal progresso delle donne si misura quello della società intera in cui viviamo, sia donne, sia uomini. ( M.I.&D.M.)

AMOREdef

 Love is not #femminicidio Copyright ildiretto.com  Tutti i diritti riservati. 

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/01/AMOREdef-760x1024.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/01/AMOREdef-150x150.jpgRedazioneDirettoPoliticadonne,femminicidio,politicaIl Senato Italiano ha approvato l'istituzione di una Commissione parlamentare d’ inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere. 'Gli articoli 1 e 2 prevedono che la Commissione durerà in carica un anno e sarà chiamata a: svolgere indagini su dimensioni, qualità e cause del femminicidio; monitorare...