Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Una persona su due che vive con l’HIV viene diagnosticata tardi. L’ ECDC –European Centre for Disease Prevention and Control– evidenzia il problema della diagnosi tardiva. Mentre assistiamo a nuove infezioni da HIV a livello globale, l’Europa sperimenta un’epidemia di HIV persistente. Ciò significa che siamo indietro nella risposta al virus e indietro in merito agli obiettivi di sviluppo prefissati per il 2020, che includono una riduzione delle nuove infezioni da HIV a meno di 63.000 per l’Europa e l’Asia centrale. Secondo le stime dell’ ECDC, in media, una persona viene diagnosticata circa tre anni dopo avere contratto l’infezione da HIV. Le diagnosi tardive, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità,  sono il frutto di problemi persistenti di molti Paesi, in merito all’accesso ai test HIV. La diagnosi precoce è importante, in quanto consente un collegamento più rapido all’assistenza e al trattamento antiretrovirale. Ciò a sua volta aumenta le possibilità delle persone di vivere una vita più lunga e più sana. Un trattamento efficace porta a una carica virale non rilevabile e ciò riduce -o addirittura elimina- il rischio di trasmettere ulteriormente la malattia. Le epidemie da HIV nei Paesi Europei variano, così come i loro sistemi sanitari. Pertanto, le strategie di prevenzione e controllo non possono essere le stesse ovunque. Per ridurre il numero futuro di nuove infezioni da HIV, l’Europa, secondo l’ECDC,  deve concentrarsi su tre aree principali: dare priorità alla prevenzione efficace e promuovere l’uso del preservativo; diversificare i test HIV, utilizzando una varietà di metodi e favorendo rapido accesso al trattamento per i casi diagnosticati; i test dell’HIV nell’ambito della comunità e l’autodiagnosi possono essere strategie preziose. Occorre saper comunicare  in modo appropriato ad ogni età, attraverso differenti campagne di sensibilizzazione e servizi sanitari diversificati.

Il Diretto sostiene il No Aids Day, la giornata mondiale di lotta all’Aids
http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/12/HIVAIDS-Ribbon-1600x900-1024x576.pnghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/12/HIVAIDS-Ribbon-1600x900-150x150.pngRedazioneDirettoPoliticaHIV,NO AIDS DAY,politica,saluteUna persona su due che vive con l'HIV viene diagnosticata tardi. L’ ECDC -European Centre for Disease Prevention and Control- evidenzia il problema della diagnosi tardiva. Mentre assistiamo a nuove infezioni da HIV a livello globale, l'Europa sperimenta un'epidemia di HIV persistente. Ciò significa che siamo indietro nella risposta al virus...