Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Una giovane esule Italiana, costretta dal governo Jugoslavo a lasciare la propria casa, dopo l’annessione di parte della Venezia Giulia alla Jugoslavia. ‪

Il 10 Febbraio, in Italia è Il “Giorno del ricordo delle foibe.” La giornata è stata istituita con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, per ricordare le vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Si utilizza l’espressione “foibe” in riferimento agli eccidi della popolazione Italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia. Gli eccidi furono compiuti durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra. Il termine “foibe” deriva dai grandi inghiottitoi carsici, dove furono gettate le vittime, di nazionalità Italiana. Il 10 Febbraio del 1947, l’Italia cedette buona parte della Venezia Giulia alla Jugoslavia e Tenda e Briga alla Francia. Nonostante le polemiche, spesso strumentalizzate a livello mediatico, tra diverse fazioni, le Foibe sono memoria storica di tutti gli Italiani, indipendentemente da qualsiasi appartenenza politica.

 

RedazioneDirettoEventiPunti di vistaFOIBE,Giorno Nazionale del RicordoIl 10 Febbraio, in Italia è Il 'Giorno del ricordo delle foibe.' La giornata è stata istituita con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, per ricordare le vittime dei massacri delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata. Si utilizza l'espressione 'foibe' in riferimento agli eccidi della popolazione Italiana della Venezia...