Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Sabato 25 Novembre il movimento femminista NON UNA DI MENO torna in piazza della Repubblica, a Roma, a partire dalle ore 14, per rivendicare pari diritti a livello salariale e sociale. Una manifestazione nazionale che vede mobilitarsi gruppi femminili da diverse regioni d’Italia. Riportiamo di seguito il comunicato stampa del movimento.

“In un anno di mobilitazioni, campagne, assemblee nazionali e tematiche, mettendo in rete esperienze e saperi femministi, abbiamo scritto un Piano femminista contro la violenza di genere. Uno strumento di lotta e di rivendicazione, un documento di proposta e di azione che porteremo in piazza a Roma il 25 novembre… Combattere la violenza maschile e di genere significa mettere in discussione la cultura e i rapporti sociali che la sostengono. Lottiamo per un cambiamento strutturale, a partire dalla scuola, dal lavoro, dalla salute, dall’amministrazione della giustizia e dai media. Pretendiamo il rispetto dei nostri percorsi di libertà e autodeterminazione e della nostra indipendenza. Per questo reclamiamo i mezzi e le risorse per autodeterminarci e scegliere sulle nostre vite. Il Piano da noi redatto è il nostro programma di lotta contro la violenza patriarcale. Non ci fermeremo di fronte agli stupri e ai femminicidi quotidiani. Non ci fermeremo fino a quando non otterremo la libertà dalla violenza sessista che viviamo nei posti di lavoro, dalle molestie, dalle discriminazioni e dagli abusi di potere, ma anche quella quotidiana dello sfruttamento e della precarietà. Non ci fermeremo finché non saremo libere dalla violenza che viviamo quando i tagli di bilancio programmati dai governi nazionali ed europei impoveriscono le nostre vite e attaccano i centri antiviolenza e la loro autonomia. Non ci fermeremo finché non saremo libere dalla violenza sui social media e dei giornali, che ci colpevolizzano.  Inonderemo lo spazio pubblico per affermare la determinazione delle nostre rivendicazioni, delle nostre pratiche quotidiane di cambiamento, mutualismo e solidarietà: la forza di migliaia di donne, trans e queer unite che si riconoscono nel #Metoo, Anche Io, per trasformarlo in #WeTogether. Noi insieme.

Saremo nelle strade a lottare per la nostra autonomia. Vogliamo libertà di movimento. Il potere di decidere delle nostre vite negli ospedali e nei tribunali, di scegliere il nostro destino fuori da ruoli che ci vengono imposti. Vogliamo un reddito di autodeterminazione, un salario minimo europeo, welfare e diritti, per essere libere di scegliere. Non ci fermeremo: abbiamo un Piano!” Per maggiori informazioni, potete visitare direttamente la pagina fb del movimento “Non una di meno”.

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/11/noviolenza-1024x695.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/11/noviolenza-150x150.jpgRedazioneDirettoPunti di vistadonne,Non una di meno,violenza donneSabato 25 Novembre il movimento femminista NON UNA DI MENO torna in piazza della Repubblica, a Roma, a partire dalle ore 14, per rivendicare pari diritti a livello salariale e sociale. Una manifestazione nazionale che vede mobilitarsi gruppi femminili da diverse regioni d’Italia. Riportiamo di seguito il comunicato stampa...