Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

A Roma, un gruppo di 40 attori, della compagnia Teatro Finestra di Aprilia, ha dato vita ad una manifestazione contro la violenza sulle donne, in memoria di Pippa Bacca. Quest’ultima era un’artista, con il sogno di fare il giro del mondo in autostop, vestita da sposa, proprio come forma di protesta contro la violenza. Durante il suo lungo viaggio incontrò persone di ogni etnia, che fotografò in un significativo reportage, finché la sua innocenza, la sua fiducia nel prossimo e il suo entusiasmo furono spazzati via per sempre da un maniaco alla guida di un’automobile, che le diede il suo ultimo e fatale passaggio. Gli attori, interamente vestiti di bianco e le attrici in abito da sposa, tutti con scarpe rosse e muniti di ombrelli bianchi, hanno sfilato per le varie piazze della capitale -tra cui la suggestiva scalinata di Piazza di Spagna.- All’apertura degli ombrelli con l’hashtag #stopviolence, la folla ha applaudito per vari minuti. “Con abiti bianchi, scarpe rosse e ombrelli, in un Maggio qualunque, camminando in una piazza qualunque di una città qualunque, compiamo la nostra rivoluzione contro ogni forma di violenza!” Ha dichiarato Marco, uno degli attori, al termine dell’iniziativa.  (Mirko Oz & company)

 

 

 

 

 

  • Condividi
Standard 2014 Image Banner 300 x 250

IL DIRETTO

Linformazione libera

RedazioneDirettoEventifemminicidio,Pippa Bacca,teatro,violenza contro le donneA Roma, un gruppo di 40 attori, della compagnia Teatro Finestra di Aprilia, ha dato vita ad una manifestazione contro la violenza sulle donne, in memoria di Pippa Bacca. Quest’ultima era un’artista, con il sogno di fare il giro del mondo in autostop, vestita da sposa, proprio come forma...