Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

In un momento di crisi come quello attuale per l’Italia, le animaliste e gli animalisti protestano per la decisione governativa d’investire soldi pubblici al fine di finanziare una ricerca di laboratorio che, specialmente in casi come quelli che andremo ad esaminare, risulta totalmente inutile. Vengono sacrificati animali, non al fine di guarire i malati, ma per testare sostanze tossiche, ovvero gli effetti che droga, alcool e nicotina hanno sull’organismo. Abbiamo diffuso una petizione lanciata da Rettore e dalla Lav (Lega Anti Vivisezione), per chiedere al governo di non approvare la proroga per i test di alcool e droga sugli animali. Nonostante le oltre 50.000 firme raccolte  online, “il Parlamento Italiano ha votato per  il proseguimento dei test.  La Commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato a maggioranza Pd-Ncd-Forza Italia-Gal-Autonomie (contrari esclusivamente Sel-Misto-M5s) l’emendamento De Biasi, Cattaneo e altri, che prevede tre anni di proroga per gli esperimenti di sigarette, alcool e droga, inutili per i malati e vere e proprie torture per gli animali”. Secondo la LAV “Il Ministro della Salute Lorenzin, ha aperto la strada alle sofferenze e alle uccisioni di altre decine di migliaia di animali, con iniezioni di droghe nell’addome o nel cervello, shock acustici o tattili con pinze e piastre ustionanti, contraddicendo una Legge del 2014 firmata da lei stessa come Ministro. In Senato poi hanno prevalso gli interessi di pochi e superati sperimentatori di Università, i quali, volutamente sordi ai metodi sostituivi di ricerca come già praticati in altri Paesi del mondo, vogliono continuare a usare animali, senza nessun beneficio per gli esseri umani, a spese del contribuente.” L’associazione animalista ha pertanto diffuso tutti i nomi dei Senatori firmatari delle proposte di proroga degli esperimenti, nonché coloro che hanno sostenuto la loro approvazione: DE BIASI (Pd-Milano), PADUA (Pd-Scicli Rg), AIELLO (Ncd-Catanzaro), BIANCO (Pd-Torino), MATURANI (Pd-Roma), RIZZOTTI (Fi-Torino), D’AMBROSIO LETTIERI (Fittiani CoR-Bari), MATTESINI (Pd-Arezzo), ZUFFADA (Fi-Robecco sul Naviglio Mi), CHITI (Pd-Pistoia), DIRINDIN (Pd-Torino), ROMANO (Autonomie-Aversa Ce), CATTANEO (Sen. a vita, Autonomie, BrugherioMb), GIOVANARDI (Gal-Modena), D’AMBROSIO LETTIERI (Fittiani CoR-Bari), BRUNI (Fittiani CoR-Otranto Le), PERRONE (Fittiani CoR-Corato Ba), COCIANCICH (Pd-Milano), RUSSO (PdTrieste). Parere positivo dato dal Governo con il Sottosegretario PIZZETTI (Pd-Cremona) e il relatore Collina (Pd-Faenza Ra), sostegno dei gruppi in Commissione Affari Costituzionali con TORRISI (Ncd-Sicilia), BERNINI (Fi-Emilia Romagna), BRUNI (CoR-Puglia), CALDEROLI (Lega Nord-Lombardia), GOTOR (Pd-Lazio), LO MORO (Pd-Calabria), MALAN (FiPiemonte), MANCUSO (Ncd-Sicilia), MARAN (Pd-Friuli VG), MIGLIAVACCA (Pd-Emilia Romagna), NACCARATO (Gal-Calabria), PAGLIARI (Pd-Emilia Romagna), PALERMO (Autonomie-Trentino), QUAGLIARELLO (Gal-Abruzzo), ROMANO (Autonomie-Campania), RUSSO (Pd-Friuli VG), ZANDA (Pd-Lazio). La lega anti vivisezione ha invitato tutte le cittadine e i cittadini a ricordare anche nel momento del prossimo voto i nomi dei parlamentari responsabili di aver prorogato i suddetti test. A sostegno della ricerca che non fa uso di animali, i giorni 25 e 26 marzo e i giorni 1-2 aprile, la LAV manifesta nelle principali piazze d’Italia, dopo aver lanciato online la campagna #fallismettere. Noi de Il Diretto abbiamo ideato e  scelto una grafica simbolica: gli animali rinchiusi in una gabbia di sigarette, per non offendere con immagini crude la sensibilità di nessuno. Nella realtà, le sbarre in cui sono imprigionati gli animali nei laboratori sono indistruttibili e non consentono loro di fuggire dalle torture subite ogni  giorno.

Articoli correlati: 

“Falli smettere”: una petizione per vietare i test di droga e alcool sugli animali

http://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/03/test-animali2-1024x601.jpghttp://www.ildiretto.com/wp-content/uploads/2017/03/test-animali2-150x150.jpgRedazioneDirettoPoliticaanimali,Italia,news,scienzaIn un momento di crisi come quello attuale per l’Italia, le animaliste e gli animalisti protestano per la decisione governativa d'investire soldi pubblici al fine di finanziare una ricerca di laboratorio che, specialmente in casi come quelli che andremo ad esaminare, risulta totalmente inutile. Vengono sacrificati animali, non al...